ATTENZIONE: Da oggi, lunedì 28 luglio 2008, questo blog sarà ufficialmente uno e trino: su "Glottodiversity" si troveranno i post di linguistica, su "La croda" i post di montagna" e su "Saturalanx" tutto il resto che mi passa per la mente: arte, musica e filosofia soprattutto (per rimediare alla mancanza, per ora, di una pagina specifica). Chiedo scusa per la macchinosità dell'operazione, ma il motivo è un'esigenza di chiarezza: dedicare ai miei argomenti principali spazi separati tali da permettere a voi lettori una più agevole navigazione e ricerca degli articoli, vantaggio che certo compensa il piccolo disagio della frammentazione. Inoltre saranno copiati sulle diverse pagine di competenza gli articoli già pubblicati, pur non rimuovendoli dalla loro sede originaria. Divide et imperat.

lunedì 15 settembre 2008

Declaration of wordipendence

The web often requires its users to provide a massive amount of pictures, videos and multimedia. Blogs are a region of the web where people can find one of the highest concentration of such materials. Well, I hope to avoid this habit just giving more space to words: I don't think a verbal code should be better, more communicative than an iconic one; nevertheless, I see a certain aphasy rising up, disguised under the name of “multimediality”. Far from being a revolt, this blog is simply a bet, the bet to give words their value back.

My apologies to all who are seeking a pixel showroom: I am afraid they have to content themselves with some old, good words... c'est la règle.

1 commento:

Antonio Gurrado ha detto...

I do agree indeed, but unfortunately mine weblog has somewhat lost its battle against images, as you can see right now.

G.